mercoledì 9 dicembre 2009

Roma: il Maxxi e lo zoo, anzi Bioparco

Aloha a tutti.
Dopo l'ultima mia trasferta romana ho qualcosa da raccontarvi. Inizierei dal Maxxi.

Il Maxxi è un nuovo museo inaugurato nei dintorni dello Stadio Flaminio. Ho visto delle foto dell'inaugurazione e ho deciso d'andarci. Controllo sul sito del museo, guardo gli orari di visita e "come arrivare". La soluzione più comoda? Scendere con la metro a Piazza del Popolo e prendere il tram n.2. L'altra soluzione proponeva di cambiare 3 o 4 autobus, non ricordo.

Primo problema: via Flaminia dove il tram dovrebbe passare è chiusa per lavori. Siccome non credo che i lavori li abbiano iniziati poco dopo l'inaugurazione, inizio a maledire il sito e il webmaster.

Non conoscendo la zona si opta per raggiungere il Maxxi a piedi.

Camminata lunga.

Ma finalmente eccolo. Bianco, intonso, spigoloso, un'opera d'arte in sè.

Peccato che sia chiuso. Perchè? Mistero. Trovare un museo chiuso dopo un'inaugurazione è avvilente. Potete chiederlo alla dozzina di persone che si è presentata davanti all'ingresso con la mia stessa espressione.

Siccome tornare a piedi era fuori questione, si è preso un bus, il 910 che comodo comodo è passato dietro Villa Borghese e quindi a due passi dallo Zoo, pardon, Giardino Zoologico no volevo dire Bioparco.

Come descriverlo? Forse il mio giudizio sarà viziato dall'aver visitato altri Zoo in giro per il mondo, ma quello di Roma in questo periodo è di una tristezza inaudita. La mappa fornita all'ingresso non è chiara e non riporta le gabbie e gli animali come sono realmente disposti lungo il percorso. Gli animali? Pochi, diverse gabbie vuote. Il Rettilario si paga a parte e non ho avuto tempo di vederlo. A parte le giraffe, tutto il resto mi ha trasmesso un'immensa frustrazione e tristezza, oltre che l'impressione che il tutto fosse poco curato.

Non consigliato.

Aloha!

1 commenti:

Anonimo 9 dicembre 2009 14:15  

Ho riaperto il blog, però si splinder, indirizzo a quello vecchio..bella...


capelli

  © Blogger template 'Isolation' by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP